Il Tag H1 non è un fattore di Ranking per Google

Il posizionamento Seo su Google comprende diversi fattori, e fra questi, spesso negli articoli viene citato anche il tag H1 e le altre intestazioni come uno dei fattori che danno una sostanziosa spintarella per salire nei risultati di ricerca.

posizionamento seo su Google
Tag H1

La reale funzione di questo tag viene spiegata da John Mueller tramite una live su Youtube avvenuta il 27 dicembre 2019, quindi 4 mesi fa.

Google Webmaster Central. Video John Mueller

Posizionamento Seo su Google e il Tag H1

I tag H1, H2, H3 non vengono più adoperati da Google come uno dei fattore di posizionamento ormai da moltissimi anni, mentre vengono utilizzati dal motore di ricerca per comprendere meglio il contenuto della pagina web, per questo motivo è importante che l’intestazione rifletta l’argomento trattato.

I tag per le intestazioni non hanno un grado d’importanza decrescente, ma sono adoperabili per impostare in modo corretto una pagina web per fornire una struttura gerarchica alle informazioni. Quindi utili dal lato dell’esperienza di fruizione, ma non sul lato Seo.

Video sul tag H1 multiplo in page

Il secondo video, seppur primo in ordine cronologico, è stato invece pubblicato il 3 ottobre 2019, nel quale viene spiegato che per Google una pagina può avere più H1 oppure nessun tag, ma l’algoritmo sarebbe comunque in grado di comprendere l’argomento trattato nell’articolo.

La duplicazione dello stesso tag o la loro mancanza non va inoltre a compromettere il posizionamento nei risultati di ricerca.

John Mueller ribadisce che le parole chiave nell’intestazione non rappresentano un fattore di ranking, ma consente a Google di comprendere meglio il contenuto che è rappresentato da tutto ciò che viene dopo l’intestazione.

Per questo motivo utilizzare le keywords nei tag non porterà nessun vantaggio competitivo nello scalare la Serp rispetto alla concorrenza, ma fornirà a Google invece una migliore comprensione dell’argomento trattato nella pagina o nel post.

Leggi anche: Guida 2020: la Seo su Wordpress

Per avere un punto da cui iniziare

Conclusione.

Dal 2003 le intestazioni non sono più usate da Google come fattore di Ranking, anche se spesso sono ancora viste come un elemento che aiuta il posizionamento e non come un aiuto informativo per Google.

Questi tag allo stato attuale delle cose hanno solo una funzione organizzativa all’interno del post dividendolo visivamente in più parti e consentendo in questa maniera una lettura più agevole al lettore; si può dire che le intestazioni contribuiscono a migliorare la sempre citata e onnipresente user experience.

Le intestazioni hanno di fatto solo una natura informativa aggiuntiva, ma non necessarie, visto che gli algoritmi sono in grado comunque di comprendere la materia trattata nella pagina web.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Non ti dimenticare di…

scaricare la guida su WordPress per sapere cosa fare dopo l’installazione.

Chi di voi usa ancora i tag per le intestazioni pensando che siano un fattore di posizionamento seo su Google?

Ti invito ad aprire una discussione usando la nuova sezione dei commenti.

Fonte della notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *