GDPR su WordPress: Le nuove funzioni del CMS

Gli sviluppatori con la nuova normativa sulla privacy hanno integrato alcuni tool per gestire almeno in parte il GDPR su WordPress.

Gli strumenti GDPR su WordPress sono 3: la pagina sulla privacy, la funzione d’esportazione dati personali e la funzione di eliminazione dati personali.

La pagina per la privacy: Il GDPR su WordPress

Nel menù “Impostazioni” trovi la voce “Privacy” per poter generare in automatico una pagina con un testo pre-impostato usando il pulsante “Crea una nuova pagina“.

Uno strumento semplice che ti aiuta a compilare la pagina per la privacy, una sorta di guida testuale per ricordarti quali informazioni devi fornire.

GDPR su wordpress
Pagina privacy: GDPR su WordPress

Esportazione e cancellazione dei dati personali

Altri due obblighi previsti dalla nuova normativa sono il sistema che consente agli utenti di richiedere i dati in tuo possesso e la richiesta per cancellarli. Questi due tool sono nel menù “Strumenti” alla voce “Esporta dati personali” e alla voce “Elimina dati personali“.

Esportazione dati
Esportare dati da WordPress

Per esportare i dati devi inviare all’utente che ne ha fatto richiesta una e-mail al suo indirizzo di posta elettronica tramite il sistema di esportazione. Il messaggio pre-compilato contiene un link che l’utente deve usare per confermare la sua richiesta.

Una volta ricevuta la conferma, il sistema mostrerà il tasto che consentirà l’amministratore del sito di inviare una nuova e-mail la quale conterrà un altro link che permetterà di scaricare un file zippato contenente le informazioni in possesso della piattaforma.

L’amministratore potrà visionare, inoltre, il contenuto del file avendo la possibilità di scaricarlo tramite un link messo a disposizione all’interno della pagina d’esportazione.

Eliminare dati personali
Cancella dati personali da WordPress

Per cancellare i dati su richiesta dell’utente la procedura è praticamente identica, infatti viene inviata una e-mail con relativo link per confermare la richiesta di cancellazione, una volta avuta la conferma, WordPress visualizzerà il tasto “Cancella dati personali“.

L’utente verrà avvisato con un’altra e-mail che i dati sono stati cancellati come da sua richiesta. Se fosse necessario, inoltre, il CMS mette a disposizione anche la possibilità da parte dell’amministratore di procedere con una cancellazione forzata.

Gli utenti sottoposti alla procedura di eliminazione dei dati non vedranno cancellati i loro commenti, ma saranno rimosse le seguenti informazioni:

  • il nome utente risulterà come anonimo;
  • link al sito web;
  • indirizzo e-mail.

Questa procedura ha effetto anche se si utilizza uno strumento di terzi per i commenti come Disqus.

Come ti puoi organizzare nella gestione della ricezione delle richieste da parte dei navigatori?

Il sistema difetta di un form da pubblicare sul sito e che invii direttamente nella sezione esportazione/cancellazioni le richieste degli utenti, questo significa che la parte di primo contatto è totalmente manuale.

Per ovviare a questo problema arriva in soccorso un plugin che si occupa di riempire questa lacuna.

Il software si chiama “GDPR Data Request Form” e una volta installato non necessita di nessun settaggio per utilizzarlo, basta usare nelle pagine lo shortcode [gpdr-data-request] oppure il widget per visualizzare il form. Il modello non è personalizzabile.

Plugin GDPR data Form
Form GDPR Data Request Form

Tramite questo form è possibile automatizzare completamente la procedura ricevendo le richieste direttamente nella sezione “Esportazione” e “Cancellazione” messe a disposizione della piattaforma.

Lo sviluppatore prevedeva di rendere compatibile il plugin per il nuovo editor “Gutenberg“, ma al momento non hanno rilasciato purtroppo nessun aggiornamento in merito. Il plugin risulta comunque tuttora funzionante anche sulla versione 5.0.3 di WordPress.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Non ti dimenticare di…

scaricare la guida su WordPress per sapere cosa fare dopo l’installazione.

Usa i commenti per lasciare un tuo consiglio su questo argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *