Fare Web Marketing con WordPress: I tool da utilizzare

Quali sono i principali tool da usare per fare Web Marketing con WordPress?

Per iniziare ad usare il proprio sito per fare web marketing è necessario mantenere i contatti con le persone che lo visitano raccogliendo le e-mail degli utenti. Per fare ciò è necessario adoperare gli strumenti giusti che sono identificabili in un autoresponder in una squeeze page oppure in un popup.

I plugin da adoperare fare Web Marketing su WordPress

Il primo della lista è il sistema di autoresponder che consente agli utenti di iscriversi ad un servizio come la classica newsletter lasciando il proprio indirizzo e-mail, in questo modo il sito raccoglie i contatti da poter riutilizzare in un momento successivo.

WordPress mette a disposizione diversi plugin fra cui scegliere. Uno di questi è “Newsletter by Subsystic”, che ti permette di avere un sistema completo per la gestione e invio di newsletter e corredato anche di un certo numero di temi per rendere le E-mail graficamente più accattivanti. Esiste una versione free ed una versione a pagamento al prezzo di 39 dollari per la singola licenza. Oltre a questo plugin vi sono tanti altri servizi su cui appoggiarsi come:

  • MailChimp
  • Autorisponditori.com
  • GetResponse
  • Aweber
  • Sendinblue
  • Constant Contact
fare web marketing wordpress
WordPress e Webmarketing

La differenza fra un plugin come “Newsletter by Subsystic” e le piattaforme indicate nella lista sono due, e fondamentali; la prima differenza è l’aspetto economico, di solito il plugin una volta pagato non richiede ulteriori esborsi, la seconda differenza riguarda invece l’aspetto tecnico, dato dal limite del numero di e-mail che si possono inviare per ogni ora utilizzando i normali servizi di posta elettronica.

I servizi come gmail o similari sono ottimi se devi spedire un numero limitato di messaggi di posta elettronica, ma non sono certamente pensati per invii di massa.

I servizi offerti da piattaforme come Mailchip o Aweber non hanno questo genere di limitazione avendo strutture dedicate a questo scopo e con una reputazione che consente loro di inviare un gran numero di messaggi con un’elevata percentuale di consegna, e senza che vadano a finire nei filtri dello spam della posta elettronica del destinatario.

La contropartita è la necessità di dover pagare un canone mensile o annuale.

Gli altri strumenti per il fare Web marketing con WordPress

Il secondo strumento da utilizzare è la squeeze page che non è altro una pagina dedicata alla raccolta di indirizzi e-mail. Da come si può intuire è una pagina progettata per raccogliere le e-mail e pertanto deve essere integrato con un sistema di autoresponder, mentre una variante della squeeze page è la landing page che ha una funzione diversa, infatti essa è diretta alla vendita di un prodotto o servizio.

Di norma i servizi di autoresponder mettono a disposizione delle template già pronte con la possibilità di editarle per personalizzarle.

Vi sono, inoltre, sempre dietro pagamento, dei servizi specializzati per la creazione di landing page come unbounce, instapage e optimizepress, quest’ultimo è un plugin per WordPress.

Il terzo strumento è dato dal popup, che alla fine non è altro che una finestra in sovraimpressione con un form per la raccolta delle e-mail, si differenzia per posizione e formato, ma il concetto non cambia rispetto ad una squeeze page. Anche in questo caso WordPress mette a disposizione molti plugin fra cui scegliere sia in versione free che a pagamento.

Alcune proposte fra cui poter scegliere:

  • Plugin Popup Builder Responsive
  • Software PopUp Maker
  • Plugin PopUp Supsystic
  • Popup anything on click

Questo breve elenco non è esaustivo, vi sono infatti tanti altri plugin che servono a questo scopo. Per il web marketing ti sono necessari in realtà anche altri strumenti come Google Analitycs per le analisi statistiche e gli A/B test per verificare se un elemento della pagina funziona oppure no nella fase della conversione.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Non ti dimenticare di…

scaricare la guida su WordPress per sapere cosa fare dopo l’installazione.

Lascia un tuo commento per approfondire questo argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *