Come scegliere un template WordPress valutandone le caratteristiche

Una volta scelto il web hosting che deve ospitare il sito web ed installato WordPress; tocca decidere quale veste grafica adottare per il tuo progetto web. Come scegliere un template WordPress? Quali sono i criteri che devi considerare?

In rete vedrai numerosissimi siti che mettono a disposizione template grafiche spesso suddivise per categoria d’uso.

Tutte queste risorse mettono a disposizione dei template quasi sempre in una versione gratuita, ma limitata nelle funzioni, che possono essere però sbloccate nella loro versione premium, quindi a pagamento.

Come scegliere un template wordpress
Scegli la tua template per WordPress

Come scegliere un template WordPress?

La logica per cui selezionare una versione a pagamento rispetto ad una gratuita, è fondamentalmente la stessa per cui scegliere un web hosting a pagamento, invece che cercare uno spazio web gratuito, cioè la possibilità di poter avere migliori caratteristiche e maggiori funzioni a disposizione che il template offre nella versione premium.

Il consiglio che ti posso dare è di testare il template nella versione gratuita in modo da comprendere se è adatto ai tuoi scopi, dopo di ché valuta la possibilità di acquistare il tema in modo da poterlo sfruttare al meglio avendo a disposizione tutte le sue funzioni.

Tieni in mente, che se il sito è per uso commerciale, e quindi non strettamente personale, è consigliabile passare alla versione premium del tema.

Quali caratteristiche deve avere un template WordPress professionale?

Un buon tema moderno deve essere responsive, questo significa che gli elementi lo compongono siano in grado di adattarsi alle differenti dimensioni dello schermo in base al dispositivo usato dal navigatgore, cosa essenziale per avere un sito ottimizzato per il mobile.

Accertati che il tema sia compatibile con l’ultima versione di WordPress, inoltre controlla che la template sia Seo friendly e che ti dia la possibilità di personalizzare i vari aspetti grafici della template.

Un altro elemento da ricordare è l’assistenza tecnica offerti dalo sviluppatore e di verificare che il tema venga aggiornato periodicamente. Anche in questo caso è consigliabile scegliere un template che sia stato realizzato in tempi recenti.

Il tempo di caricamento è un importante fattore Seo per il posizionamento del sito su Google. Per valutare la velocità di navigazione il motore di ricerca ti mette a disposizione page speed insights per controllare i tempi di caricamento sia dal mobile che dal desktop, inoltre tramite il tool test per il mobile puoi controllare il livello di ottimizzazione della pagina per la visualizzazione sul mobile. Con entrambi gli strumenti basta segnalare l’url della pagina da controllare.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Non ti dimenticare di…

scaricare la guida su WordPress per sapere cosa fare dopo l’installazione.

Le cose da ricordare nella scelta di un tema sono le seguenti:

  • deve essere responsive in modo che si adatti anche per il mobile;
  • vi sia un supporto dello sviluppatore per aggiornamenti periodici del template;
  • il tema deve essere di recente realizzazione;
  • il codice sia ottimizzato a livello di Seo;
  • abbia il supporto per Woocommerce in caso di un E-commerce;
  • che il template sia modificabile sotto tutti i suoi aspetti, o quasi, tramite il sistema di personalizzazione di WordPress o pannello gestionale messo a disposizione dal tema;
  • compatibilità con l’ultima versione di WordPress.

Come avrai già capito esistono di fatto migliaia di template per WordPress fra cui scegliere, e spesso diventa arduo dover decidere quale selezionare, non avendo ben chiaro quali siano effettivamente le risorse più affidabili da cui poter attingere.

Per questo motivo ti segnalo le risorse che sono attualmente fra le più note e che mettono a disposizione un vero arsenale di template fra cui scegliere.

Queste piattaforme ti metteranno a disposizione sia alcuni temi gratuiti, sia template in versione gratuita, ma con funzioni limitate che sono sbloccabili acquistando la versione premium.

I temi proposti sul sito ufficiale di WordPress possono essere scaricati direttamente dal sito, oppure in alternativa tramite il CMS WordPress dopo la sua installazione sul tuo Web Hosting dalla sezione “Plugin“.

La possibilità d’installare i template è utilizzabile anche se si usa un’installazione di WordPress in locale.

I migliori template WordPress del 2019 sono invece le seguenti:

  • Divi
  • Enfold
  • Avada
  • The 7
  • Bridge
  • Jupiter
  • BeTheme
  • X|The Theme

Altri indizi che ti possono guidare nella scelta del template possono essere le valutazione degli utenti e il loro apprezzamento, il numero di download del tema, più ampia è la platea degli utilizatori e maggiori sono le possibilità che lo sviluppatori continui il supporto tecnico nel tempo, questo vale soprattutto se la scelta ricade su un tema gratuito.

Il design del tema per la user experience

Un’altro elemento da tenere in considerazione è l’aspetto grafico che deve agevolare l’esperienza di navigazione dell’utente, in poche parole non bisogna reinventare la ruota ogni volta che si apri un nuovo sito adottando strane soluzioni nella visualizzazione dei contenuti.

I temi sono ormai tutti strutturati in un determinato modo per rispecchiare quella che è una struttura del sito consolidata nel tempo e a cui i navigatori sono abituati.

Come puoi osservare dalla quasi totalità dei siti pubblicati in rete, il contenuto principale è posto sul lato sinistro, mentre sul lato destro viene mostrata la sidebar, cioè la barra laterale.

In altri casi si preferisce eliminare anche la barra laterale e posizionare il contento al centro in modo che il navigatore non abbia distrazione nella lettura.

Altro elemento da considerare soprattutto per Google è la visualizzazione del percorso che porta alla pagina partendo dalla home page (breadcrumbs), questo consente di facilitare la navigazione del sito.

Come noterai le riviste mostrano il contenuto dell’articolo al centro e posizionano sul lato destro la sidebar, mentre per gli e-commerce il contenuto centrale è rappresentato dai prodotti.

Le strutture dei siti di norma sono a Silos, quindi in prima posizione vi è la home page dalla quale si estendono le diverse ramificazioni rappresentate dai livelli, cioè categorie, eventuali sottocategorie e articoli. 

Il tutto deve essere accompagnato dalla velocità del sito nell’apertura delle pagine, elemento indispensabile per la user experience e per la Seo, essendo anche un fattore di ranking per Google.

Scegliere un template WordPress: alcune considerazioni

Comprare un tema di norma garantisce che il template sia stato realizzato tecnicamente in modo corretto sia nella realizzazione del codice, sia dal punto di vista Seo.

Non bisogna, inoltre, sottovalutare il supporto dello sviluppatore che garantisce nel tempo coperture dai bug e aggiornamenti per sfruttare eventuali nuove tecnologie web.

Se vuoi aggiungere le tue considerazioni è a tua disposizione la sezione dei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *